Nel settembre del 2017, il comune dell’Aquila, ha indetto un concorso in due fasi, attraverso la piattaforma Concorrimi dell’Ordine degli Architetti di Milano, con l’obiettivo di realizzare un nuovo polo scolastico, a seguito del sisma del 6 aprile 2009 che aveva reso inagibile i complessi scolastici nella frazione di Sassa, L’Aquila.

Il progetto, dichiarato vincitore dalla commissione giudicante, guidata dall’Arch. Paolo Mezzalama, è stato firmato dallo studio romano SET Architechts (Lorenzo Catena, Onorato di Manno e Andrea Tanci) con Marco Tropeano e Clara Tambasco. L’intervento comprende asilo, scuola primaria e secondaria, palestra e un edificio multifunzionale.

Il complesso scolastico è pensato come un sistema di cinque padiglioni di piccole dimensioni (massimo 2 livelli), caratterizzati da un sistema a telaio che ricorda le strutture per il gioco dell’arrampicata per i bambini, disposti a scacchiera in modo da formare un’alternanza di edifici e spazi aperti, dando vita ad aree tematiche per uso privato, semi-pubblico e pubblico, fruibili anche dai cittadini negli orari extrascolastici. Concependo l’intervento come un “civic center” che integra l’attività scolastica in un gran numero di servizi aperti alla comunità in cui studenti, genitori e cittadini hanno la possibilità di diventare protagonisti attivi.

Per ulteriori informazioni http://www.set-architects.com/